Azioni da dividendo

Investitori a caccia di azioni da dividendo sono quasi una componente basica nel mondo della finanza, soprattutto nell’ottica di un portafoglio che generi rendimenti sul lungo termine. Tuttavia, consapevoli degli attuali scenari geo-politici e socio-economici, sempre più azionisti esprimono la propria perplessità circa la convenienza di comprare azioni da dividendo nel 2022.

Per quanto si possa incappare in una risposta ambivalente, il segreto è solo uno: riuscire ad individuare quelle che sono le migliori azioni da dividendo da acquistare. Considerando che si tratta di titoli appartenenti a società che distribuiscono utili durante determinati periodi dell’anno, inserire azioni come queste può imporsi come una scelta redditizia per operazioni prolungate nel tempo.

Inoltre, per poter trarre il meglio da titoli potenzialmente profittevoli come quelli che verranno proposti a breve, si consiglia di iniziare a riflettere circa le modalità con le quali si intende accedere al mercato.

Ad oggi, sembra che la soluzione ideale per comprare azioni da dividendo ricada sul trading online DMA: è una scelta che consente anche a piccoli traders indipendenti di progettare un proprio piano di investimenti, poiché le migliori piattaforme propongono costi accessibili e strumenti di supporto. 

Azioni da dividendo – Introduzione:

Cosa sono:Titoli appartenenti a società che periodicamente distribuiscono porzioni di utili, come ricompensa, ai propri azionisti
💻Come investireTrading DMA (Direct Market Access)
🎮Dove  investire:TOP Piattaforme azioni da dividendo
🏆Migliori titoli:Elenco migliori azioni da dividendo 2022
🥇Azioni italiane:Classifica azioni da dividendo italiane
🙃Come sceglierle?Analisi crescita utili e ricavi della società / Percentuali di crescita dividendi negli anni / Solidità e stabilità sul lungo periodo
✔ Conviene?Si– possibile forma di reddito secondario
Azoni da dividendo 2022- Tabella di introduzione

Azioni da dividendo: Definizione di scuola

Uno degli errori più frequenti che gli aspiranti investitori commettono è quello di cimentarsi in un’attività finanziaria senza possedere le basi necessarie richieste per iniziare.

Pertanto, è bene partire da una definizione di dividendo: un termine forse non estraneo a chi mastica già un po’ di economia. Infatti, proprio a tal proposito, il dividendo indica una parte di utile, relativa all’esercizio annuale, che viene distribuita da una società agli azionisti. Nello specifico, può essere inteso come una ricompensa che si riceve durante periodi di tempo prestabiliti dall’assemblea ordinaria della società stessa.

È possibile distinguere tra:

  • Dividendi ordinari: si tratta di quella parte di utili che l’assemblea ha deciso di distribuire agli azionisti della società;
  • Dividendi straordinari: vengono distribuiti non gli utili, ma delle riserve aggiuntive di liquidità della società stessa ed è un’occasione dovuta a precise ragioni. Ad esempio, è possibile riceverli in caso di eccesso di liquidità registrato durante gli esercizi precedenti.

La ricezione dei dividendi è una remunerazione per gli azionisti che hanno deciso di partecipare e sostenere la crescita del business di una determinata compagnia. Difatti, è frequente ottenere dei dividendi in contanti, ovvero elargiti in base alla quantità di azioni detenute da un azionista, piuttosto che dividendi in azioni.

Guida alle migliori azioni da dividendo - Offerta da GiocareinBorsa.online
Guida alle migliori azioni da dividendo – Offerta da GiocareinBorsa.online

Da questa definizione generale, adesso potrebbe risultare più semplice comprendere i motivi per i quali numerosi traders sono avvezzi ad investire su azioni da dividendo, soprattutto nel caso in cui i rendimenti e le prospettive future di una compagnia sembrano promettere bene nel futuro. 

Come comprare azioni da dividendo

Investire di titoli finanziari che consentono la ricezione di dividendi implica necessariamente l’adozione di strategie di lungo termine. 

Quindi, qual è la soluzione migliore per comprare azioni da dividendo? La scelta più giusta potrebbe essere anche la più immediata e semplice: fare trading online DMA (Direct Market Access).

Così facendo, si godrà delle novità introdotte dal trading, senza rinunciare ai vantaggi di investire sul lungo periodo grazie ad un accesso diretto al mercato. In questo caso, il broker DMA che svolge il ruolo di intermediario, si occupa di piazzare l’ordine dei clienti sul mercato, proponendo l’acquisto di titoli a prezzi che riflettono realmente il mercato. 

Un altro vantaggio direttamente correlato al trading DMA riguarda i costi e le commissioni. In linea generale, il trading online è noto per l’accessibilità economica che lo caratterizza, poiché vengono applicate, di norma, solo commissioni irrisorie definite “spread”.  In questo specifico caso, i migliori broker DMA propongono costi variabili, evitando di applicare le commissioni overnight.

Per comprare azioni da dividendo, non si può nemmeno escludere la possibilità di fare trading CFD: tali strumenti consentono di aprire delle posizioni long, pur non acquistando direttamente un asset.  Il beneficio del trading CFD riguarda la duplice chance di potersi inserire sul mercato, poiché si potrà anche andare in short, ovvero vendere allo scoperto.

Per quanto la flessibilità e i tornaconti economici in questo caso siano innegabili, si suggerisce di prestare particolare attenzione ai broker coi quali si opera: non tutti addebitando i dividendi ai traders che decidono di investire mediante i CFD. 

Dove comprare azioni da dividendo

Tabella di riepilogo migliori piattaforme di trading online Consigliate per comprare azioni da dividendo 2022:

eToro

  1. Social & Copy Trading
  2. Staking crypto (ricompense)
  3. CopyPortfolios

Con eToro puoi copiare le operazioni dei trader professionisti, investire in portafogli gestiti ed ottenere ricompense automatiche.

Inizia ora

Capital.com

  1. Intelligenza Artificiale
  2. MT4 & TradingView
  3. Segnali Trading Central

Capital.com è il broker perfetto per lo "Smart Trading" e per fare trading in modalità automatica su 4.000+ mercati.

Inizia ora

FP Markets

  1. Social Trading
  2. AutoTrading
  3. Spreads 0.0

FP Markets è la piattaforma ideale per chi intende fare trading automatizzato, avere spreads bassi e fare trading con algoritmi.

Inizia ora

IQ Option

  1. Trade min. 1€
  2. Social Trading
  3. Tornei e Conto VIP

IQ Option è il broker ideale per chi vuole iniziare nel trading con piccole somme. Piattaforma veloce, intuitiva e stile "gaming".

Inizia ora

Trade.com

  1. Segnali Trading
  2. MetaTrader 4 / 5
  3. Corsi personalizzati

Trade.com offre piattaforme ideali per il trading algoritmico, offre segnali e corsi di formazione gartuiti.

Inizia ora

Grazie a quanto esplicato fino ad ora, sono stati  qui inseriti i broker di di trading online (di cui alcuni integrano servizi CFD con DMA) più affidabili e professionali del settore. Ciò è testimoniato non solo dall’elevato numero di utenti che registrano da diverso tempo, ma soprattutto dalle regolamentazioni e dalle certificazioni internazionali che detengono, le quali attestano la conformità del loro operato con le normative vigenti per la protezione e la tutela dei traders.

Ciascuna piattaforma qui presentata possiede degli strumenti e delle funzionalità di supporto specifiche. Pertanto, si consiglia di preferire i broker che più sembrano poter soddisfare le proprie esigenze, sia in termini operativi che economici. 

Nel caso di utenti alle prime armi, prima di comprare azioni da dividendo, potrebbe rivelarsi utile intraprendere un percorso formativo-didattico, scegliendo una piattaforma che propone un’area appositamente dedicata e gratuita, proprio come Trade.com (sito ufficiale qui). 

Potrebbe risultare altrettanto utile sapere che ogni piattaforma propone di partire da un conto demo gratuito, il quale permette l’accesso a tutti i servizi e a mercati aggiornati in tempo reale. Di conseguenza, è facile intuire che l’account di prova è essenziale sia per testare il funzionamento di una piattaforma, sia per rodare le strategie di trading elaborate per l’acquisto di azioni da dividendo: il tutto, ovviamente, a rischi zero.

Comprare azioni da dividendo in con eToro

Un focus interessante può essere condotto circa una delle piattaforme di trading più popolari del momento: eToro (visita il sito ufficiale qui).

eToro
Comprare azioni da dividendo con la piattaforma migliore del settore eToro

Il broker in questione vanta diverse categorie di utenti: dai più esperti ai principianti, in quanto i servizi di trading proposti sembrano agevolare chiunque voglia iniziare ad investire online.

Traders ancora poco abili hanno a disposizione la funzione gratuita brevettata da eToro, nota come Copy Trading: strumento con cui seguire dei Popular Investors, al fine che la piattaforma riporti i risultati ottenuti dalle loro operazioni automaticamente sul proprio profilo.

Per informazioni più dettagliate, si potrà testare gratuitamente il Copy Trading eToro a questo indirizzo. 

eToro è un broker che opera in due direzioni: permette di fare trading CFD dalla sua piattaforma multi-asset, ma anche di fare trading DMA sui migliori titoli azionari disponibili. 

In quest’ultimo caso, gli investitori potranno accedere all’offerta zero commissioni (da scoprire qui) valida sull’acquisto diretto di titoli esteri direttamente selezionati dalla piattaforma. eToro paga dividendi per traders che aprono posizioni long in modalità DMA ogni qualvolta una società ne prevede la distribuzione, rendendo ancor più vantaggiosa  l’occasione di fare trading sulle azioni da dividendo.

Aprendo qui un conto demo gratuito eToro si potrà verificare personalmente l’efficienza e l’efficacia dei servizi proposti dal broker, senza necessità di effettuare un deposito. 

Azioni da dividendo: Elenco Migliori da acquistare 2022

Una volta aver offerto le informazioni necessarie per capire come e dove comprare azioni da dividendo, si potrà proseguire presentando quelle che si rivelano le migliori, in termini di performance e prospettive future, da acquistare nel 2022.

Ecco l’elenco delle azioni da dividendo migliori da comprare nel 2022:

🗒️ TITOLO🏢SOCIETÁ📈  % CRESCITA DIVIDENDI 2020/21💡DOVE COMPRARE
NVSNOVARTIS+1,7%eToro / Capital.com
MSFTMICROSOFT+11%eToro / Capital.com
AXPAmerican Express+8%eToro / FP Markets
INTCIntel+2,89%eToro / FP Markets
Migliori azioni da dividendo da comprare 2022

Novartis

La Novartis è una delle società che ha svolto un ruolo da protagonista sui mercati durante il periodo compreso tra il 2020/21. Si tratta, in effetti, di una società svizzera che opera nel settore dell’healthcare, la quale si è impegnata nella ricerca di metodi efficaci per contrastare la diffusione del covid-19.

Grazie ad una divisione delle proprie attività interne, Novartis è il secondo gruppo più grande, in termini di capitalizzazione, dell’intero settore farmaceutico.

Novartis – caratteristiche riassuntive:

📝 ISIN/ TICKERNVS/ CH0012005267
💰 MARKET CAP€ 198,89 Miliardi
DIVIDEND YIELD2.49%
✍️ TARGET PRICE MEDIO 2022€ 95.90 (+17.45)
Principali Caratteristiche Riassuntive Novartis

Nel corso dell’ultimo anno, la Novartis ha riportato un rendimento medio in aumento del 0.54%, con ulteriori opportunità di crescita previste per la seconda parte del 2022. La società in questione offre ai propri azionisti l’occasione di percepire dividendi da 25 anni consecutivi. Partendo da 0,63 CHF, è riuscita ad arrivare a dividendi pari a 3,10 franchi nel 2021. 

Grazie a risultati fiscali in netta crescita durante il 2021, soprattutto grazie ai farmaci innovativi introdotti dalla società, le stime per l’anno in corso risultano altrettanto positive. Infatti, il prezzo-obiettivo medio stabilito a €95.90 dovrebbe riflettere l’aumento delle vendite e del fatturato netto pronosticati sia dagli analisti, che dalle dichiarazioni della Novartis.

Non a caso, il sentiment di mercato sembra favorevole all’acquisto delle azioni Novartis sul lungo termine: i rischi si rivelano minori rispetto ad impostazioni di breve periodo, con l’aggiunta di poter percepire dividendi in probabile aumento per il 2022/2023.

Microsoft

Comprare azioni Microsoft per ricevere dividendi è un’opzione che accomuna numerosi investitori da diversi anni, grazie alla solidità e alla reputazione di cui ormai gode il gigante statunitense guidato da Bill Gates.

Microsoft – caratteristiche riassuntive:

📝  ISIN/ TICKERMSFT / US5949181045
💰 MARKET CAP$ 2,36 miliardi
DIVIDEND YIELD0.8%
✍️ TARGET PRICE MEDIO 2022$ 370.91 (17.60%)
Principali Caratteristiche Riassuntive Microsoft

Una delle notizie più recenti circa il gruppo Microsoft e i dividendi riguarda l’aumento dell’11%, correlato ad una strategia di buyback pari a 60 miliardi di dollari. 

Tale decisione riflette gli ultimi risultati riportati dalla società statunitense, la quale ha registrato ricavi in aumento del 14.15%, ma anche una crescita del +5.28% del patrimonio netto.

Ampliando le proprie prospettive, è facile comprendere come le azioni Microsoft abbiano ancora interessanti opportunità di crescita in futuro, soprattutto dopo l’acquisto della Activision Blizzard.

In realtà, i suggerimenti di buy immediati implicano preferenze di medio/lungo periodo. Si tratta di orizzonti temporali da preferire, senza dubbio, per ricevere dividendi, ma anche per evitare di imbattersi nella volatilità giornaliera che, di recente, caratterizza le azioni MSFT sul breve termine. La storia del gruppo, il quale è ormai parte integrante delle azioni FAANG, sembra sintetizzare perfettamente le ragioni per le quali, dopo anni, ci sono ancora opportunità di profitti per coloro che investono in azioni da dividendo come Microsoft.

American Express

Le azioni American Express si rivelano un’interessante occasione di investimento per traders alla ricerca di dividendi. Attualmente, la società è una delle pietre miliari operanti nell’ambito dei servizi finanziari.

American Express – caratteristiche riassuntive:

📝 ISIN/ TICKERAXP / US0258161092.
💰 MARKET CAP$ 144,60 milioni
DIVIDEND YIELD0.90%
✍️ TARGET PRICE MEDIO 2022$ 194.96 (2.10%)
Principali Caratteristiche Riassuntive American Express

Anche la American Express, come le multinazionali sino ad ora presentate tra quelle che propongono le migliori azioni da dividendo 2022, durante l’ultimo anno ha riportato dei risultati fiscali in crescita.

Infatti, ha ottenuto un aumento dei propri ricavi pari al +10,70%, anche se c’è stato un decremento del – 8.33% durante il 2021. Tuttavia, il 2022 sembra essere partito col piede giusto per la compagnia statunitense, le cui performance mostrano degli interessanti balzi in avanti, rispetto agli ultimi mesi del 2021 caratterizzati da frequenti picchi di volatilità giornaliera. 

Il titolo AXP non passa inosservato nemmeno per gli storici che porta sulle proprie spalle: la American Express distribuisce dividendi da ben 33 anni, grazie all’ampia varietà di servizi proposti ad un target di clienti sempre più variegato, soprattutto in termini di provenienza geografica.

La American Express, infatti, assume una portata ormai globale, inserendosi tra le compagnie finanziarie più affidabili. Tale reputazione è stata traslata anche verso i mercati finanziari; ecco perché il titolo AXP si inserisce tra i migliori del 2022 per gli investitori attratti dai vantaggi di percepire dividendi. 

Intel

La multinazionale Intel gode di una visibilità ormai diffusa su scala internazionale, evidente soprattutto durante gli ultimi anni, poiché opera in un settore soggetto ad un evidente exploit, ovvero i semiconduttori. L’adozione dei processori Intel si è ampiamente diffusa anche grazie alle acquisizioni strategiche condotte dal gruppo, di cui la più recente riguarda la Tower Semiconductor.

Intel – caratteristiche riassuntive:

📝 ISIN/ TICKERINTC / US4581401001
💰 MARKET CAP$ 212,71 milioni
DIVIDEND YIELD2.83 %
✍️ TARGET PRICE MEDIO 2022$ 53.71 (2.78%)
Principali Caratteristiche Riassuntive Intel

Sebbene il settore dei semiconduttori abbia vissuto una crisi legata alla scarsità di materie prime disponibili nel periodo compreso tra il 2020/21, le statistiche Intel mostrano un aumento dei ricavi del +6.96%.

Inoltre, l’assemblea straordinaria ha deciso di distribuire dividendi su base trimestrale. Il più recente (dicembre 2021) è stato pari a $1,39 in termini annuali, quindi,  pari a 0,3475 dollari trimestrali.

La distribuzione di dividendi per Intel risale al 1992, con l’obiettivo di rendere meno volatile il titolo e di ampliare la base di investitori interessati a comprare azioni INTC. Sembra che tale manovra abbia funzionato, in quanto si tratta di azioni che presentano volumi di scambio elevati, rivelandosi promettenti sia per speculazioni di breve periodo, sia per l’adozione di prospettive temporali più estese al fine di ricevere dei dividendi. 

Migliori azioni da dividendo italiane: Classifica 2022

Quali sono le migliori azioni da dividendo italiane 2022? Tale questione non è affatto banale, anzi, conferma come molti investitori stiano riuscendo a comprendere l’importanza di seguire strategie di diversificazione, al fine di equilibrare il rapporto rischi / profitti.

Infatti, oltre a diversificare le azioni su cui investire da un punto di vista settoriale, è possibile interessarsi anche ad una differenziazione di natura geografica. 

Pertanto, ecco la classifica 2022 delle migliori azioni da dividendo italiane:

🏦SOCIETÁ📃ISIN/TICKER📖SETTORE💡DIVIDEND YIELD🔍DOVE COMPRARE
Intesa SanPaoloIT0000072618 / ISPFinanziario5,5%eToro / Trade.com
FerrariNL0011585146 / RACEAutomobilistico0,45%eToro / FP Markets
SNAMIT0003153415 / SRGUtilies2,05%eToro / Capital.com
CampariNL0015435975 / CPRAlimentare3,4%eToro / Capital.com
Banca GeneraliIT0001031084 / BGNAssicurativo6%eToro / Trade.com
Classifica azioni da dividendo migliori 2022

Intesa SanPaolo

Le azioni Intesa SanPaolo fanno riferimento un dei più importanti istituti bancari attivi sul territorio italiano. Difatti, il gruppo ha raggiunto una capitalizzazione di mercato pari a 40,56 miliardi di euro.

Intesa SanPaolo- caratteristiche riassuntive:

📝  ISIN/ TICKERIT0000072618 / ISP
💰MARKET CAP€40,56 miliardi
DIVIDEND YIELD5.5%
✍️ TARGET PRICE MEDIO 20222,48 (+13%)
Principali Caratteristiche Riassuntive Intel

Risulta importante fare un passo indietro e comprendere come Intesa SanPaolo ha chiuso l’anno fiscale 2021. Nonostante il periodo di crisi generale iniziato nel 2020, l’istituto italiano è riuscito a migliorare i propri utili netti: c’è stato un balzo in avanti del +27,7%, con un risultato pari a ben 4,19 miliardi di euro.

Di conseguenza, la società ha deciso di distribuire dividendi pari a 0,0789 euro per azione nel corso del 2022, con lo stacco della cedola previsto per il mese di maggio. Considerando che le stime del gruppo prevedono la conclusione dell’anno in corso con un ulteriore aumento dei ricavi netti e il raggiungimento di 5 miliardi di euro di utili, sembra che sia questo il momento giusto per inserire il titolo nel proprio wallet.

Analizzando l’andamento recente delle azioni SanPaolo emerge che si prestino bene anche ad operazioni di breve periodo. Grazie ad una volatilità giornaliera contenuta, infatti, sarà possibile speculare per ottenere profitti contenuti e tenersi al riparo da rischi eccessivi.

Tuttavia, se l’obiettivo è quello di comprare azioni Intesa SanPaolo per percepire i dividendi previsti, allora bisogna adottare strategie differenti. Molti analisti mostrano dubbi riguardo l’intero settore finanziario a causa delle forti tensioni tra Russia e Ucraina, pertanto suggeriscono agli investitori di procedere con cautela e monitorare costantemente l’andamento dei mercati.

Sul lungo termine, se la situazione dovesse stabilizzarsi, l’idea di puntare al titolo non è assolutamente un azzardo. Si tratta di considerazioni rilevate sia dall’attività in crescita e ben diversificata del gruppo, sia per la resilienza che le azioni stanno dimostrando durante gli ultimi anni.

Ferrari

Le azioni Ferrari rappresentano uno di quei titoli italiani apprezzati e scambiati da numerosi investitori, poiché si tratta di una società il cui marchio è ormai consolidato su scala globale.

Ferrari- caratteristiche riassuntive:

📝  ISIN/ TICKERNL0011585146/ RACE
💰MARKET CAP€38,53 miliardi
DIVIDEND YIELD0.45%
✍️ TARGET PRICE MEDIO 2022€230 (+9%)
Principali Caratteristiche Riassuntive Ferrari

Gli analisti, prendendo in analisi l’intero percorso del titolo RACE sulla Borsa di Milano, intravedono un titolo stabile e dalle performance sempre positive. In effetti, la macrotendenza vissuta dalle azioni Ferrari è sempre stata tesa verso il rialzo: naturalmente, se si tratta di prospettive di lungo termine.

Durante il 2020 si è intravista una battuta d’arresto per la Ferrari, così come per la stragrande maggioranza dei titoli quotati in Borsa, causata dal covid-19. Infatti, c’è stato un decremento degli utili del -13% rispetto all’anno precedente. Il discorso cambia totalmente se si prende in analisi solo l’anno fiscale 2021: il rendimento è incrementato del +4,38%, con ricavi in rialzo del +7,93%.

Sulla base dei più recenti risultati, il sentiment di mercato che aleggia attorno all’idea di comprare azioni Ferrari con impostazioni di lungo periodo per percepire dividendi, sembra abbastanza favorevole. Difatti, rispetto all’anno precedente, le azioni Ferrari stanno mostrando una stabilità più evidente, limitando la rischiosità anche per speculazioni di breve termine.

Anche in questo caso, la prudenza non è mai troppa: è bene consultare appositi grafici e tenere d’occhio la situazione in cui riversa il titolo Ferrari, al fine di ottenere dei dividendi, ma anche dei profitti all’altezza delle proprie aspettativa.

SNAM

La società SNAM è una società italiana che occupa un ruolo di primaria importanza nel settore energetico, i cui servizi si rivolgono ad un pubblico internazionale.

Snam- caratteristiche riassuntive:

📝  ISIN/ TICKERIT0003153415 / SRG
💰MARKET CAP€17,65 miliardi
DIVIDEND YIELD2.5%
✍️ TARGET PRICE MEDIO 2022€5.09 (+3%)
Principali Caratteristiche Riassuntive Snam

Il 2022 potrebbe essere un anno interessante per comprare le migliori azioni da dividendo, ma anche per puntare a titoli appartenenti al segmento energetico, in quanto si avverte ormai il bisogno di una transazione green.

L’anno fiscale conclusosi a dicembre 2021 sembra aver agevolato e supportato una crescita costante per la società, la quale ha dichiarato di aver ottenuto ricavi in crescita, così come c’è stato un miglioramento della propria redditività. Nello specifico, il gruppo milanese ha riportato ricavi di ben 3,3 miliardi di euro, (+19% rispetto all’anno 2020) ed un utile netto in rialzo del +4,6%.

Grazie all’exploit del 2021, la SNAM ha deciso per il 2022 di distribuire dividendi pari a  0,262 euro per azione. In verità, il gruppo ha già provveduto alla distribuzione di un acconto durante il mese di gennaio. Tra i progetti in cantiere si aggiunge, a fine anno, la presentazione del piano strategico che include un arco temporale compreso tra il 2022 ed il 2026.

La lungimiranza del gruppo italiano presuppone degli obiettivi di crescita ben chiari per il futuro, ragione che sembra motivare l’acquisto di azioni SNAM nel caso in cui si volessero ottenere dei dividendi, ma al contempo, tentare di equilibrare il proprio wallet seguendo una semplice ma pur sempre efficace strategia di diversificazione

Campari

Le azioni Campari forse non necessitano di ampie presentazioni, poiché appartenenti ad un colosso italiano leader nel settore della produzione e distribuzione di bevande alcoliche. Nello specifico, la Campari possiede circa 50 marchi, i quali vendono esportati su scala globale.

Campari – caratteristiche riassuntive:

📝  ISIN/ TICKERNL0015435975 / CPR
💰MARKET CAP€12,25 miliardi
DIVIDEND YIELD3,4%
✍️ TARGET PRICE MEDIO 2022€11,05 (+4,70%)
Principali Caratteristiche Riassuntive Campari

Nel corso dell’ultimo anno, il gruppo ha registrato un andamento complessivo più che positivo. Difatti, le statistiche mostrano un rendimento del +10.90% durante il 2021, con un margine di profitto netto pari al 15,62%.

Di recente, infatti, gli esperti hanno rivisto le previsioni riguardanti il titolo, suggerendo ai traders un buy. Infatti, il target price medio è pari a 11,05, con prospettive massime per il medio periodo di 12,30 euro per azione. Una crescita per lo stato patrimoniale della azienda, può tradursi in un graduale incremento dei dividendi distribuiti.

Si suggerisce di riflettere sulla convenienza delle azioni Campari nel caso in cui si fosse alla ricerca delle migliori azioni da dividendo 2022, poiché il titolo offre interessanti opportunità di profitto, soprattutto grazie alla consolidazione e all’ottima reputazione di cui gode il brand italiano.

Generali

Le Assicurazioni Generali hanno vissuto una graduale ma evidente crescita sui mercati finanziari, correlata all’espansione dei servizi e delle attività della multinazionale appartenente al campo assicurativo. Con un focus più recente, inoltre, gli esperti analizzano come il titolo abbia incrementato il proprio valore nel corso di un solo anno, nonostante diverse fluttuazioni di prezzo sul breve periodo.

Generali – caratteristiche riassuntive:

📝  ISIN/ TICKERIT0001031084 / BGN
💰MARKET CAP€12,25 miliardi
DIVIDEND YIELD3,4%
✍️ TARGET PRICE MEDIO 2022€23,40 (+3,70%)
Principali Caratteristiche Riassuntive Generali

Durante questa prima parte del 2022, le azioni Generali sembrano aver intrapreso un rally rialzista toccando quota 20 euro per azione. Si tratta di un nuovo massimo storico, dopo quello raggiunto nel 2008.

Inoltre, sulla base dei risultati fiscali del 2021, l’Assemblea ha deciso di distribuire dividendi pari a 1,07 euro per azione. Si tratta di una soluzione che fa parte del piano 2022/2024, secondo il quale gli azionisti della società avrebbero diritto a dividendi cumulati pari a 5,2/5,6 miliardi di euro.

Con piani volti ad un’espansione ed un miglioramento della propria redditività ed il perseguimento di strategie sempre più innovative e sostenibili, potrebbe rivelarsi profittevole l’idea di inserire, tra le azioni da dividendo 2022, il titolo Generali.

Aziende con dividendi in crescita sul lungo periodo

Numerosi investitori mostrano la propria titubanza per ciò che riguarda investimenti di lungo termine a causa delle diverse dinamiche che, dal 2020, sembrano incidere notevolmente sull’andamento dei mercati. Per questo motivo, sembra che le ricerche di traders attenti e dinamici convergano verso azioni che mostrano dividendi la cui crescita è continua negli anni.

1. Azioni Procter&Gamble

Procter&Gamble è un titolo finanziario caro a qualsiasi pioniere dei mercati finanziari internazionali, poiché rilascia dividendi in crescita da ben 65 anni. Grazie alla dimostrazione da parte della società di voler restituire valore agli azionisti che hanno conferito fiducia alle azioni emesse in Borsa, la multinazionale storica sembra cavalcare ancora la cresta dell’onda, soprattutto grazie all’ampio portafoglio di marchi appartenenti al contesto dei beni di largo consumo.

2. Coca-Cola

La storia delle azioni Coca Cola è tra le più interessanti per ciò che riguarda la crescita costante dei dividendi distribuiti ai propri azionisti. Infatti, durante il mese di febbraio 2022, ha rilasciato dei dividendi in crescita del 5%, pari a $1.78. Così facendo, la multinazionale ha segnato il 60 anno consecutivo in cui ha premiato gli investitori con un incremento nel valore dei dividendi distribuiti.

3. Johnson & Johnson

Johnson&Johnson è un gigante attivo, dal 1886, nel settore sanitario. Anche se, ad oggi la compagnia ha attuato un ottimo piano di diversificazione delle attività interne, riuscendo a rafforzare, conseguentemente, la propria posizione sui mercati finanziari. Rivolgendo il proprio interesse verso questo titolo, si scoprirà che la società distribuisce dividendi da circa 50 anni: uno dei motivi che motiva l’hype degli investitori verso l’acquisto di azioni Johnson&Johnson. Durante gli ultimi tre anni, l’importo dei dividendi staccati è cresciuto del 5.87%, diventando un riferimento anche per investitori stranieri.

4. Enel

Le azioni Enel si impongono come un must have per investitori a caccia di dividendi, in quanto si tratta di una delle società più redditizie da questo punto di vista. Il motivo per il quale il titolo è ancora così in voga nel 2022 riguarda il piano legato alla distribuzione dei dividendi 2021/24. La compagnia energetica assicura, ai propri azionisti, una crescita del 13%, s adottando una politica di dividendi fissi, il cui importo dovrebbe essere pari a 0,43 euro.

5. Sysco Corporation

I dividendi della Sysco vengono distribuiti regolarmente da 52 anni, con una crescita percentuale del +7,80 durante gli ultimi 5. Il gruppo statunitense si occupa di distribuzione di prodotti alimentari ed è particolarmente attivo per ciò che riguarda acquisizioni e alleanze strategiche, al fine di proseguire verso un’espansione futura che, naturalmente, rassicura gli azionisti.

Azioni da dividendo: Come si scelgono le migliori?

Una volta aver presentato le migliori azioni da dividendo 2022, offrendo una panoramica più generale riguardante titoli internazionali e, successivamente, una visione particolare mirata alle azioni migliori da dividendo italiane, è giunto il momento di affrontare un altro aspetto.

Nello specifico, si intende spiegare come scegliere le azioni da dividendo migliori da acquistare, espandendo dei criteri valutativi fondamentali per la costruzione di un portafoglio che rifletta il proprio profilo da investitore.

I parametri più importanti da valutare sono i seguenti:

  • Controllare i trend e le tendenze di un settore

Prima di scendere nel dettaglio e far riferimento ad aspetti direttamente legati ad una società, ecco un asso nella manica ancora poco noto agli investitori. Fare un check legato al settore di mercato in cui le compagnie che dovrebbero rilasciare dei dividendi operano è fondamentale per comprendere le percentuali di crescita future attendibili.

Tale discorso vuole anche sottolineare che ogni segmento di mercato presenta tendenza diverse nel tempo, soprattutto sul lungo termine. Un esempio può riguardare le azioni da dividendo appartenenti a società petrolifere: le basi da cui partono, per quanto possano apparire solide, sono soggette a numerosi fattori esterne che potrebbero indebolirle. Difatti, non è raro che una diminuzione dell’offerta abbia comportato un calo sul valore delle azioni e, di conseguenza, sui dividendi distribuiti.

Per quanto sia complesso inquadrare la situazione futura di un singolo settore, ad oggi, gli esperti sembrano coscienti del fatto che settori come quello energetico, tecnologico o la cybersecurity, sono tra i più promettenti da dover tenere d’occhio.

  • Storico dei dividendi.

Per quanto possa risuonare come un’informazione aggiuntiva, un errore da non dover commettere è quello di comprare azioni da dividendo basandosi esclusivamente su quelli distribuiti di recente. Si tratta di una questione particolarmente rilevante da cui iniziare a comprendere lo storico e le performance passate di una società, così da individuarne i livelli di solidità patrimoniale. Infatti, a ciò, potrebbe direttamente legarsi un rapido controllo circa l’indebitamento di una compagnia: meglio evitare di acquistare azioni appartenenti a gruppi che potrebbero riscontrare difficoltà ad espandersi in futuro.

  • Crescita di risultati economico-finanziari annuale.

Uno dei punti più rilevanti che dovrebbe direzionare la scelta delle azioni da dividendo da comprare riguarda l’esito fiscale riportato dalle società di interesse. Si suggerisce, in realtà, di evitare focus incentrati su risultati relativi al biennio precedente. Si dovrebbero, infatti, verificare i livelli di crescita in 5/10 anni, al fine di poter identificare e capacità di una compagnia di incrementare i propri utili, i propri profitti e, naturalmente, di posizionarsi stabilmente nel proprio settore di riferimento.

  • Piani e prospettive future.

Sebbene uno sguardo verso il passato sia necessario, anche approfondire gli scenari futuri è uno step essenziale per capire quali azioni da dividendo acquistare. Infatti, conoscendo i piani strategici e gli obiettivi di lungo termine previsti da una società, sarà più semplice riuscire a valutare il rapporto profitti/rischi a cui si va incontro.

Naturalmente, ci sono ulteriori analisi da approfondire, come ad esempio la valutazione del Payout Ratio o del Dividendo Yield annuale. Pertanto, è bene allineare le proprie scelte con il profilo di rischio che si intende assumere e, naturalmente, con le proprie capacità operative: ciò pone l’accento sull’importanza di comprare azioni da dividendo che si addicano al piano di trading pre-costruito.

Comprare azioni da dividendo : I suggerimenti degli analisti

Gli analisti e gli esperti del settore, da diverso tempo, suggeriscono di non sottostimare l’idea di comprare azioni da dividendo. Certo, ciò presuppone l’adozione di strategie di lungo termine: ma sono davvero così rischiose?

Non è possibile giungere una risposta univoca, soprattutto se si prendono in considerazione tutti i molteplici fattori che concorrono nel rendere il mercato borsistico spesso instabile e poco rassicurante agli occhi dei meno esperti. Tuttavia, ci sono delle ragioni che sembrano sottolineare la convenienza di comprare azioni da dividendo nel 2022.

In prima istanza, appare chiaro che alcuni segmenti di mercato sono in pieno exploit, assicurandosi una crescita progressiva nel futuro. Un esempio può riguardare le società appartenenti al settore della cybersicurezza: sono in Asia, tale mercato potrebbe raggiungere un valore par ia 35 miliardi di dollari entro il 2024.

In casi del genere, non bisognerà preoccuparsi delle fluttuazioni di prezzo o di inversioni di trend momentanee, poiché si staranno conducendo operazioni estese nel tempo. In termini più chiari, è naturale che il mercato presenti delle oscillazioni e delle variazioni di valore, ma non è un aspetto preoccupante per posizioni che dovrebbero mantenersi aperte anche per 5/10 anni.

In conclusione gli esperti ritengono che comprare azioni da dividendo nel 2022 possa rivelarsi una scelta valida, pur avendo le capacità necessarie per distinguere azioni realmente profittevoli in futuro, le quali fanno riferimento a società solide e con piani e strategie ben definiti.

Conviene comprare azioni da dividendo?

Conviene compare azioni da dividendo?” è l’ultimo dubbio che si intende risolvere per far sì che, diverse categorie di investitori, possano avere idee più chiare circa gli investimenti più convenienti del 2022.

La tendenza sempre più evidente e che sembra accomunare diversi traders tra loro è la scelta di effettuare operazioni rapide, con posizioni da chiudere anche in giornata. Per quanto sia una soluzione che permette di ottenere profitti rapidamente, i rischi sono abbastanza elevati e, in caso di utenti poco esperti, si tratta di strategie poco sostenibili nel tempo.

A tal proposito, potrebbe risultare appetibile l’idea di acquistare azioni da dividendo per seguire una strategia il cui fine ultimo sarebbe armonizzare il proprio portafogli. Condurre operazioni speculative può offrire rendimenti elevati e immediati, ma bisogna sempre tenere a mente l’elevata percentuale di rischio a cui si va incontro. Pertanto, l’idea di puntare a titoli di lungo termine, può consentire agli investitori, di gestire il proprio capitale, assicurandosi dei profitti futuri grazie ai dividendi e all’eventuale crescita di valore dei titolo acquistati.

Essere lungimiranti e monitorare le svolte e le situazioni più interessanti vissute dai mercati finanziari può svelare, anche ad investitori alle prime armi, la convenienza di comprare azioni da dividendo nel 2022. Naturalmente, ciò ha valenza se si possiedono le abilità e le skills richieste per acquistare azioni.

Opinioni e considerazioni finali

Dagli elenchi e dalle analisi fino ad ora condotte, è auspicabile che, anche investitori più scettici, abbiano ritrovato l’appetito per inserirsi nuovamente sul mercato alla ricerca delle meglio azioni da dividendo nel 2022.

In effetti, uno di punti essenziali da tenere a mente è che, per quanto la situazione possa apparire incerta e poco propensa ad un miglioramento, ci sono ottimi presupposti per investire in azioni e ottenere i ritorni sperati.

In questo specifico caso, comprare azioni da dividendo è una soluzione valida esclusivamente per strategie di lungo termine, in modo da lasciare che questi fruttino e diventino delle ricompense adeguate ai propri piani.

Si ricorda l’importanza di riuscire a selezionare azioni da dividendo che riflettano il proprio profilo da investitori, analizzando singolarmente le performance passate e gli scenari futuri che attendono un titolo. In questo modo, si potrà investire con la consapevolezza di riuscire a gestire anche eventuali perdite: una componente da dover necessariamente valutare quando si piazza un ordine di mercato.

Infine, on la scelta di una piattaforma di trading professionale, competente e affidabile, si potrà intraprendere un percorso finanziario volto alla selezione e all’acquisto delle migliori azioni d a dividendo 2022, senza rinunciare alla flessibilità e all’innovazione tipica di tali intermediari finanziari.

FAQ – Azioni da dividendo Domande e Risposte Frequenti

Come acquistare azioni da dividendo?

Potrebbe risultare interessante operare con broker DMA per l’acquisto di azioni da dividendo nel 2022. In questo modo, anche utenti privi di esperienza, potranno inserirsi sui mercati, beneficiando di costi competitivi e contenuti, per effettuare operazioni che si riveleranno profittevoli nel tempo.

Quali sono le migliori azioni da dividendo italiane 2022?

Le azioni da dividendo italiane migliori nel 2022 sono Assicurazioni Generali e Intesa Sanpaolo per ciò che riguarda il settore finanziario-assicurativo. Per il segmento energetico, invece, è possibile considerare le azioni SNAM o il titolo storico Enel.

Quali sono le azioni da dividendo più convenienti del 2022?

Per il 2022, le azioni da dividendo più convenienti e profittevoli potrebbero essere: Novartis, American Express e Microsoft. A queste, si aggiungono azioni come Coca Cola o Johnson&Johnson.

Lascia un commento